Risotto all’arancia con radicchio

Il risotto al radicchio e arancia è un primo piatto particolare e al contempo insolito, semplice da preparare è adatto a qualsiasi occasione. Magari potrebbe essere un idea per una cenetta romantica visto che siamo prossimi a San Valentino.
Ciò che rende questo piatto particolare è il contrasto di gusto dolce amaro dovuto alla presenza del radicchio, delicatamente amaro, e del sapore dolce dell’arancia.

Ingredienti per 4 persone:

un porro
3 arance non trattate
2 cespi di radicchio
15 gr di burro
350 gr di riso per risotto
Mezzo bicchiere di brandy
Olio extra vergine di oliva q.b.
Brodo vegetale q.b.
Parmigiano reggiano 30 gr

Pulite il porro, eliminate le foglie esterne più sciupate, lavatelo, asciugatelo e tagliatelo a rondelle sottilissime (foto 1).
Lavate il radicchio e tagliatelo a striscioline (foto 2). Fatelo stufare in una padella con un poco di olio extra vergine di oliva, salate, pepate e spegnete.

Spremete due arance non trattate (6), sbucciatene un’altra, togliete la pellicina bianca e tagliatene la polpa a tocchetti (7).
Fate stufare per 2 minuti il porro in una casseruola capiente con l’olio (foto 3), aggiungete il riso e fatelo tostare a fiamma vivace (foto 4). Aggiungete il brandy e fatelo evaporare, quindi unite, poco alla volta, il brodo (foto 5).

Quando il riso è quasi cotto aggiungete il succo di arancia. Dopo un minutino unite anche la polpa di arancia e il radicchio (8). Quando il riso è cotto mantecate con il parmigiano e il burro ( 9 e 10), coprite con un canovaccio (11) e lasciate riposare qualche minuto prima di servire.