Pastiera Napoletana

Oggi per festeggiare la Pasqua vi posto la Pastiera napoletana.
 La pastiera è un dolce napoletano tipico del periodo pasquale, uno dei capisaldi della cucina napoletana. Ha avuto il riconoscimento di prodotto agroalimentare tradizionale. La pastiera fu, probabilmente, inventata in un convento napoletano. Una suora sconosciuta volle che questa torta, simbolo della Resurrezione, avesse il profumo dei fiori degli aranci che crescevano nei giardini del convento. Mescolò un pugno di grano alla ricotta, poi, aggiunse alcune uova, che simboleggiavano la nuova vita, il cedro candito e le spezie aromatiche asiatiche.
Le suore del convento di San Gregorio Armeno erano considerate maestre nella complessa preparazione della pastiera, erano solite preparare una grande quantità di pastiere durante il periodo pasquale per le famiglie ricche.
Nell’augurare una buona Pasqua a tutti voi spero che gradiate la ricetta di questa squisitezza: 

Ingredienti:

Per la pasta frolla:
Farina 500 gr
Uova 3
Zucchero 185 gr
Burro 150 gr
Sale q.b.
Buccia di limone
Cannella 1/2 cucchiaino
Limoncello 1 cucchiaio (oppure di un altro liquore a piacere)

Per il ripieno:
Grano cotto per pastiera 500 gr
Ricotta 500 gr
zucchero 375 gr
Latte 300 ml
Burro 75 gr
Uova 6
Un pizzico di sale
1 bustina di vanillina
Una fialetta di aroma limone
Buccia di limone

Per guarnire:
Zucchero a velo

Preparate la pasta frolla: in una terrina mischiate la farina e lo zucchero, formate una fontana e al centro mettete le uova, un pizzico di sale, il burro freddo, la buccia di mezzo limone, la cannella e il limoncello. Impastate velocemente aiutandovi con una forchetta fino a che l’impasto risulti omogeneo, formate una palla (foto 4) , avvolgetela in carta velina e fatela riposare in frigo per una mezz’oretta circa.
Preparate la crema di grano: in una pentola mettere il latte con il grano e lasciarlo cuocere per una decina di minuti (foto 1). Poi aggiungete il burro, metà dose di zucchero e la buccia di limone grattugiata (foto 2). Girandolo di tanto in tanto, far cuocere per altri 20 minuti o fino a che non diventa una crema densa (foto 3). Lasciate raffreddare e frullatela con un frullatore ad immersione.
In un’altra ciotola, mescolate la ricotta con l’altra metà di zucchero e la vanillina (foto 6); aggiungete poi le uova, il sale e la fialetta di limone (foto 7). Mescolate bene ed aggiungete infine il grano frullato (foto 8).
Stendete 3/4 della pasta frolla su un foglio di carta da forno, poi spostate il tutto in una teglia di 30 centimetri di diametro coprendo anche i bordi (foto 5).
Bucherellate la base con l’aiuto di una forchetta e versatevi tutta la crema di grano. Stendete la restante frolla e ricavatene tante striscioline per decorare la pastiera (foto 9). Cuocete la pastiera in forno ventilato e preriscaldato a 170°C per circa un ora. Lasciate raffreddare la pastiera, spolverizzatela di zucchero a velo e servitela.
Buon appetito!